Raffaele Caldarone

Equity partner and member of the firm’s management board
NCTM

Formazione/Carriera universitaria: Laurea in giurisprudenza con pieni voti presso l'Università di Bologna, 1980. Diploma di specializzazione presso l'Università Cattolica di Milano, 1988. Ammesso all'ordine degli avvocati italiani nel 1984. Posizione attuale: Equity partner di Nctm e membro del consiglio di amministrazione dello studio. Nctm è uno dei principali studi legali italiani indipendenti. Con uffici a Milano, Roma, Londra, Bruxelles e Shangai e circa 270 professionisti, Nctm è uno dei maggiori studi legali italiani. Per un certo numero di anni Nctm ha vinto ed è stato nominato come candidato a molti premi tra cui, European Law Firm of the Year per i British Legal Awards e come Innovative Law Firm dal Financial Times.Practice areas: Diritto societario, aziendale e commerciale. Esperienze nel campo della legge 231/2001 tra cui l'appartenenza alla commissione istituita da Confindustria per la redazione delle linee guida (Linee guida per la predisposizione dei modelli di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001 pubblicate per la prima volta da Confindustria il 7 marzo 2002) che, ai sensi dell'art. 6 della legge, operano come il modello di riferimento per le società di capitali. 6 della legge, operano come codice di comportamento per l'adozione di adeguate procedure anticorruzione e di altri programmi di compliance per gli enti appartenenti all'industria manifatturiera.

Education/University career: Law degree with full votes from Bologna University, 1980. Post graduate degree from Milan Catholic University, 1988. Admitted to the Italian Bar in 1984. Current position: Nctm equity partner and member of the firm’s management board. Nctm is one of the leading independent Italian law firms. With offices in Milan, Rome, London, Brussels and Shangai with approximately 270 professionals, Nctm is one of Italian largest law firms. For a number of years Nctm has won and has been named as a candidate to many awards including, European Law Firm of the Year for the British Legal Awards and as Innovative Law Firm by the Financial Times. Practice areas: Corporate, business and commercial law. Experiences in the field of the Italian Act 231/2001 including membership of the commission set up by Confindustria (Italian Association of Manufacturing Companies) for drafting guidelines (Guidelines for setting up models for organization, management and control pursuant to Legislative Decree no. 231/2001 first published by Confindustria on 7th March 2002) which, pursuant to Art. 6 of the Act, operate as the code of conduct for adopting anti-bribery adequate procedures and other compliance programs for entities belonging to the manufacturing industry.